Elena Bonelli

Voce d'artista

Una voce potente, una presenza scenica importante e l’amore per la tradizione musicale italiana rendono Elena Bonelli una delle più importanti interpreti della canzone d’autore popolare, in modo particolare di quella romana, di cui diventa unica e incontrastata erede in Italia e nel mondo.
Ma la Bonelli è un’artista che scopre, reinventa, interpreta, in modo originale e raffinato, i grandi capolavori della canzone senza mai tradirne l’ispirazione più autentica. Tanti gli stili e i territori musicali affrontati, in quella forma di teatro-canzone che più le si addice.

Elena Bonelli Cantante


Roma

in the World

Nel 2005 dal sodalizio con Carlo Lizzani, Sergio Bardotti e Pippo Caruso, nasce “Roma in the World”, uno spettacolo che ha come obiettivo il rilancio della canzone romana in Italia e nel mondo. Il Carnegie Hall di New York, il Lincoln Theatre di Miami, il Teatro dell’Opera di Tbilisi, il Teatro Cankariev Dom di Lubiana, il Teatro romano di Side in Antalia. A Roma, grazie a questa iniziativa, la canzone romana entra per la prima volta nel teatro più importante della capitale, il Teatro dell’Opera, continuando poi all’Auditorium Parco della Musica, al Teatro Sistina, all’Eliseo. Questi sono solo alcuni dei teatri di richiamo internazionale che hanno ospitato questo grande progetto musicale. Il successo è planetario. Elena, accompagnata dalle migliori orchestre sinfoniche, calca le scene dei più prestigiosi palcoscenici mondiali presentando una versione raffinata della canzone romana, depurata da alcuni elementi un po’ naif, portando all’attenzione del grande pubblico autentici capolavori.


L’inno

di Mameli

Riconosciuta come ambasciatrice dell’eccellenza artistica italiana nel mondo, alla Bonelli si deve il grande ritorno dell’Inno di Mameli. Erano i primi anni del 2000 quando la cantante romana propose al Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi il progetto di rilanciare l’Inno nazionale di Mameli in Italia e nel mondo. Insignita dal Presidente voce ufficiale dell’Inno, nel 2002 uscirà un CD con il Corriere della Sera contenente sette versioni dell’inno eseguito dalla Banda dell’Arma dei Carabinieri con Elena Bonelli voce solista.
Oltre un milione e mezzo di copie vendute testimonieranno il successo dell’iniziativa.



Elena

e i grandi miti al femminile

Elena Bonelli ha la capacità di immedesimarsi perfettamente ed essere il personaggio, interpretandolo e rendendolo totalmente vero e credibile, lontano da ogni parodia.
A partire da “Liza. L’inesauribile voglia di essere”, un musical costruito intorno al personaggio di Liza Minnelli, fino ad arrivare alle grandissime icone come Gabriella Ferri, Anna Magnani e Juliette Gréco, Elena dà ai personaggi una dimensione artistica di grande spessore. In “La Douce France di Juliette Gréco” la Bonelli affronta il difficile ruolo della Gréco a partire dalla sua storia di donna, cantante e attrice nella Francia del dopoguerra, in un percorso culturale che accompagna lo spettatore nella Parigi dell’esistenzialismo attraverso i brani di Brel, Aznavour, Ferré, Gainsbourg. Tutti spettacoli di grande successo, avvolgenti e raffinati che hanno messo d’accordo critica e pubblico.

Dischi

  • Inno di Mameli
  • Tanto pe’ cantà – Remix (feat. White Puzzle)
  • A Sud di New York – Original Soundtrack
  • Roma in the world – Live
  • Tanto pè Cantà – Canzoni Romane
  • Napoli. Nà!
  • La Douce France di Juliette Gréco

CD pubblicati distribuiti da Rai TRADE, Nar, Warner Chappell

Acquistali su:

Elena BonelliCantante